Contributi a sostegno dell’attvità ordinaria dei comitati/delegazioni regionali e delle associazioni/società sportive dilettantistiche AD/SSD

CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL’ATTVITÀ ORDINARIA DEI COMITATI/DELEGAZIONI REGIONALI E DELLE ASSOCIAZIONI/SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE AD/SSD

Il bando intende sostenere l’attività ordinaria svolta nel corso del 2021 dal sistema sportivo lombardo, per il rilancio dell’attività sportiva e la diffusione dello sport per tutti.

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

  •  Comitati/Delegazioni regionali di Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, riconosciuti dal CONI o dal CIP e con sede legale e/o operativa in Lombardia;
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD/SSD) senza scopo di lucro iscritte al registro CONI o CIP, con affiliazione a FSN/FSNP/DSA/DSAP/EPS/EPSP e con sede legale e/o operativa in Lombardia.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

  • Visura camerale (C.C.I.A.A.) o copia del certificato di attribuzione del codice fiscale e/o della partita iva attestante la sede legale e/o operativa in lombardia;
  • Cerificazione iscrizione CONI/CIP;
  • Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in “de minimis”;
  • Autocertificazione relativa agli aiuti di stato;
  • Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà per soggetti che non hanno posizione INPS/INAIL;
  • Documentazione di rendicontazione comprovante le spese sostenute e le quietanzate;
  • Incarico per la sottoscrizione digitale e la presentazione telematica della domanda se l’incaricato è diverso dal legale rappresentante. La delega può riportare la firma olografica accompagnata da documento d’identità, in corso di validità, del legale rappresentante.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Come previsto dalla DGR n. 5604 del 20/11/2021, ammonta ad euro 2000000,00 ed è ripartita come segue:

Linea 1: euro 100000,00

Linea 2: euro 1900000,00 di cui:

  • Categoria A: euro 1400000,00 per ASD/SSD affiliate a FSN, con ulteriore riparto su base territoriale per provincia, in relazione ai dati forniti dal CONI Lombardia;
  • Categoria B: euro 400000,00 per ASD/SSD affiliate a DSA/EPS;
  • Categoria C: euro 100000,00 per ASD/SSD affiliate FSP, FSNP, DSAP/EPSP

Il presente bando è finanziato con risosrse di Regione Lombardia. L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto e viene assegnata come segue:

Linea 1 – massimo euro 5000,00 risultanti dalle seguenti variabili:

  • Suddivisione del budget complessivo fino a completo assorbimento delle risorse disponibili
  • Presenza di spese ammissibili pari o superiori ad euro 2000,00

Linea 2 – massimo euro 2000,00 risultanti dalle seguenti variabili:

  • Suddivisione del budget complessivo fino a completo assorbimento delle risorse disponibili;
  • Presenza di spese ammissibili pari o superiori ad euro 2000,00.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non ammissibilità dal soggetto richiedente obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo del sistema informativo Bandi Online. È fatto obbligo al soggetto richiedente di inserire e completare la rendicontazione contestualmente all’inserimento della domanda e nel medesimo momento allegare copia di tutti i documenti fiscalmente validi e delle relative quietanze di pagamento (per ognuna delle voci di spesa sostenute ed esposte). La domanda risulterà formalmente presentata quando, agendo sul pulsante “Invia protocollo”, il sistema informativo rilascerà in automatico numero e data di protocollo.

PROCEDURA DI SELEZIONE

L’assegnazione delle risorse è diversificata per le due linee di intervento.

  • Per quanto rigarda la linea 1, la disponibilità finanziaria di euro 100000,00 sarà suddivisa in base alle domande pervenute e ritentue ammissibili, fino ad esaurimento del budget disponibile.
  • Per quanto riguarda la linea 2, la tipologia di procedura utilizzata è automatica e con eventuale sorteggio. Le domande saranno oggetto di una prima fase di prequalifica e che verrà effettuata tramite il sistema Bandi Online.

A seguito della prequalifica in ordine ai requisiti di ammissiblità del bando, nel caso in cui il numero delle domande ammissibili superi la disponibilità del bando, sarà adottata la procedura di sorteggio (così come disposto dalla L.R. 1° febbraio 2021, n. 1, art. 32 comma 2 bis lettera d). Isoggetti verrano disposti secondo l’ordine di estrazione di ciascuna categoria di appartenenza e finanziati fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Per la sola categoria A è prevista l’ulteriore suddivisione per provincia, sempre nel rispetto del budget disponibile. Il responsabile del procedimento approverà con apposito provvedimento gli esiti del sorteggio che sarà pubblicato sulla piattaforma bandi online.